di Antonio Carrelli


Si è tenuta a Castel San Pietro Terme (15-16-17 settembre) la 37esima edizione della manifestazione apistica “Grandi Mieli d’Italia - tre gocce d’oro” durante la quale si sono susseguiti convegni, concorsi e la tradizionale borsa del miele.

Convegni di spessore, al teatro Scassero, che hanno trattato tematiche importanti fra le quali le buone pratiche agricole per la produzione di sementi al fine di garantire la salute dei pronubi, gli aspetti economici del settore con focus sulla catastrofica stagione appena passata e l’analisi sensoriale dei mieli.

Alla manifestazione era presente anche il vice ministro dell’agricoltura Olivero al fianco del quale il presidente UNAAPI, Giuseppe Cefalo, ha siglato il protocollo di intesa per l’applicazione delle Buone Pratiche Agricole e la salvaguardia del patrimonio Apistico (foto 1 e 2).

L’intera manifestazione e l’assetto organizzativo sono stati curati come di consueto dall’instancabile staff dell’osservatorio che ricordiamo essere un organismo nazionale di supporto nel settore apistico di cui fanno parte istituzioni pubbliche ed organizzazioni apistiche a livello nazionale e regionale.

Quest’anno è stato rinnovato anche il consiglio di amministrazione dell’osservatorio che vede alla presidenza Giancarlo Naldi, vulcanico protagonista delle attività dell’organizzazione; il vicepresidente APAS Michele Zanchelli, apicoltore professionale di Circello (BN), è invece il nuovo consigliere e a lui vanno gli auguri di tutta l’Associazione e degli apicoltori campani affinché possa svolgere un buono e proficuo lavoro (foto 3).

Il concorso grandi mieli d’Italia durante il quale sono stati valutati 802 mieli, ha visto premiati ben 18 mieli con 3 Gocce d'Oro, 120 con 2 gocce e ben 180 con 1 goccia.

Al concorso fotografico protagonista anche una neo apicoltrice campana di Montefalcone di Val Fortore (BN), Rina D’Impero, che si è aggiudicata una menzione speciale per la forza narrativa della sua foto (foto 4). Anche a lei i migliori nostri migliori auguri.