Bando pubblico di finanziamento per l’acquisto di arnie con fondo a rete per il controllo della varroasi (sotto azione b.3) e di attrezzature e materiali specifici per l’esercizio del nomadismo (sotto azione c.2.2).

Le novità del bando di quest’anno sono:

  • la possibilità di acquistare bilance e antifurti;
  • una finestra temporale di 60 giorni per poter presentare la domanda;
  • la possibilità di trasmettere via PEC ai competenti uffici regionali tutta la documentazione necessaria.


Annualità 2019- 2020

In attuazione del Regolamento (CE) n. 1308/2013.
D.D. n. 94 del 11/10/2019, pubblicato sul BURC n. 60 del 14/10/2019


Somme totali messe a disposizione

  • misura b.3: 193.613,65 € (TOT comprensivo del contributo pubblico e di quello privato) cofinanziata
    al 60%;
  • misura c.2.2: 66.381,82 € (TOT comprensivo del contributo pubblico e di quello privato) cofinanziata al 50%.


Beneficiari

Apicoltori professionisti/imprenditori apistici con residenza in Campania o persone giuridiche con sede legale in Campania.


Requisiti per l’accesso al bando (alla data di presentazione della domanda)   

  • detengono e conducono almeno 50 alveari al 31/12/2018;
  • sono assegnatari di Codice Identificativo Univoco ed hanno registrato gli alveari detenuti nella Banca Dati Apistica Regionale (BDA_R) ai sensi delle disposizioni nazionali e regionali vigenti;
  • hanno costituito il proprio fascicolo aziendale nella Banca Dati SIAN e che lo stesso sia attivo ed aggiornato;
  • sono iscritti al Registro delle Imprese della Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura con indicazione del codice attività 01.49.30 Apicoltura;
  • avere registrato nella Banca Dati Apistica Regionale (BDA_R) ai sensi delle disposizioni nazionali e regionali vigenti un numero di alveari almeno pari a quello delle arnie complessivamente finanziate, in adesione a bandi analoghi al presente per le annualità 2016/2017, 2017/2018 e 2018/2019.

Gli apicoltori che, nell’arco dell'ultimo triennio, hanno beneficiato di contributi per l’acquisto di un numero di arnie complessivamente superiore al numero di alveari registrati nella Banca Dati Apistica Regionale (BDA_R) sono esclusi dai benefici previsti per la corrente annualità e per quella successiva (2020/2021), ad eccezione di casi debitamente giustificati.


Data di scadenza (presentazione domanda)
Le domande devono pervenire alla Regione Campania, presso gli uffici territorialmente competenti entro il
13 dicembre 2019
.

Gli uffici regionali ai quali presentare la domanda sono riportati, invece, all’art. 6 del bando. La competenza provinciale degli uffici regionali è determinata dalla provincia ove ricade la sede legale dell'azienda del richiedente


Spese ammesse
Può essere ammessa a contributo una spesa massima, in funzione del numero di alveari denunciati, come di seguito indicata:

  • da 50 a 150 alveari: € 5.000,00 (IVA esclusa);
  • da 151 a 240 alveari: € 7.500,00 (IVA esclusa);
  • da 241 alveari: € 10.000,00 (IVA esclusa).


Materiali acquistabili

Per la misura b.3 (arnie)

A) arnia in legno, realizzata secondo le differenti tipologie, costituita da 10 o 12 favi, completa di nido, melario, coprifavo, coperchio piano ricoperto interamente di lamiera zincata, telaini da nido e da melario, inchiodati con o senza fogli cerei montati, coprimaschera ricoperto di lamiera, porticina metallica e verniciatura – spesa massima ammessa per singola arnia: € 130,00 – IVA esclusa;

B) arnia in legno, realizzata secondo le differenti tipologie, costituita da 6 - 7 favi, completa di nido, coprifavo, coperchio piano ricoperto interamente di lamiera zincata, telaini da nido, inchiodati con o senza fogli cerei montati, coprimaschera ricoperto di lamiera, porticina metallica e verniciatura – spesa massima ammessa per singola arnia: € 60,00 – IVA esclusa.

Per la misura C.2.2 (bilance e antifurti)
A) antifurti e bilance per alveari nuovi di fabbrica e dotati di sistema trasmissione dati per il controllo da remoto.


Criteri di attribuzione dei punteggi

Si invitano i soci a porre attenzione ai criteri di assegnazione dei punteggi (paragrafo 9.3 –pagina 9) ed in particolare al fatto che verranno assegnati i 10 punti relativi alla formazione solo a coloro che, nelle passate stagioni (2018 e 2019), hanno seguito seminari (a.2) ed incontri in apiario (b.1) per un minimo di 10 ore. A tal fine gli apicoltori interessati allegano apposita attestazione rilasciata dall’Associazione


Scarica il bando e i relativi allegati.

  

 

SERVIZIO DI ASSISTENZA APAS
Referente: Martina Trapanese (vedi contatti)

Per il presente bando, APAS ha strutturato un servizio di assistenza a pagamento che prevede quanto segue:

  1. verifica dei requisiti per l’ammissibilità:
  • alveari dichiarati in BDA-R al 31/12/18: i soci che NON hanno conferito delega, dovranno trasmettere ad APAS il riepilogo pdf scaricabile da GISA;
  • fascicolo aziendale: il socio si assume la responsabilità del corretto allineamento fra il fascicolo aziendale e quanto riportato in BDA-R;
  • estratto camerale (documento trasmesso dal socio ad APAS);
  • eventuali accesso ai fondi nelle annate precedenti;
  • richiesta di analoghi aiuti con il PSR;
  1. download e compilazione del modulo di domanda AGEA;
  2. stima delle somme richiedibili in base agli alveari;
  3. stima dei punteggi attribuibili;
  4. richiesta per arnie e/o antifurti e/o bilance, per conto del socio, dei 3 preventivi confrontabili a 3 ditte indicate dal socio;
  5. compilazione del certificato attestante la partecipazione ai seminari e/o incontri tematici nel 2018 e/o nel 2019;
  6. eventuale attestazione BIO;
  7. aqusizione del codice del laboratorio (documento trasmesso dal socio ad APAS);
  8. trasmissione della domanda via PEC (modulo AGEA; mod A1; mod A2);
  9. assistenza nelle fasi di esecuzione dei bonifici (entro il 30 giugno 2020);
  10. rendicontazione (modello AGEA; dichiarazione sostitutiva di possesso per i 5 anni; dichiarazione sostitutiva di identificazione delle arnie; dichiarazione sostitutiva data inizio e fine degli acquisti; documenti comprovanti i bonifici con CUP).

Coloro che vogliono beneficiare del servizio di assistenza devono farne richiesta via mail (apas.campania@libero.it); successivamente verranno contattati dai tecnici APAS.

Il servizio ha un costo di 50 € che vanno versati con le seguenti modalità:

  • bonifico su IBAN: IT43N08997752800000000 52511 (Banca di credito cooperativo di Calvi)
  • causale: servizio di assistenza bandi 2020;
  • la ricevuta di pagamento dovrà essere inviata all'indirizzo e-mail apas.campania@libero.it.

Il servizio di assistenza verrà fornito fino al 30 novembre 2019.