AP.AS. dà il suo appoggio al comitato contro le trivellazioni petrolifere in alta Irpina.

Un’azienda petrolifera sta avviando delle trivellazioni in Irpinia per estrarre petrolio. Avete capito bene: PETROLIO! Il resto del mondo va verso un futuro verde fatto di energie rinnovabili e impatti ambientali ridotti noi, anacronisticamente, apriamo la corsa all'oro nero, risorsa NON rinnovabile, dai costi ambientali e sociali elevatissimi! 

L’esperienza della Basilicata ci insegna che i benefici occupazionali di tali azioni sono pressoché nulli mentre i rischi ambientali sono enormi e inevitabili (inquinamento delle acque, del suolo e dell’aria, aumento delle malattie correlate e compromissione definitiva degli ambienti).

Il primo pozzo è previsto nell'area vicino ai centri abitati di Gesualdo e Frigento.

È un rischio reale ed immediato! Diciamo no al petrolio! Salviamo il nostro futuro ed il futuro della nostra terra!

 

Scarica e diffondi il volantino.

Scarica il manifesto per le aziende o per le associazioni ed affiggilo presso il tuo esercizio commerciale o dove ritieni opportuno.