Sulla scia dei successi delle annate precedenti, anche per l’annata corrente (’22-’23) verrà organizzato il corso base per principianti nella rinnovata veste che prevede un numero maggiorie di lezioni pratiche rispetto allo scorso anno, spalmate su un periodo più ampio così da consentire ai corsisti di confrontarsi con l’intera stagione apistica.

La filosofia alla base rimane immutata: NON dare vita a corsi di basso profilo né generare false illusioni in un mondo, quello dell’apicoltura, che troppo spesso attrae persone piene di entusiasmo ma che poi si confrontano con un settore che necessita di grossi sacrifici, lavoro, studio e investimenti.

Siamo in questo campo da molto tempo e facciamo dell’apicoltura la nostra sola fonte di sostentamento. Siamo convinti che un corso di apicoltura debba avere determinati standard e dunque vogliamo offrire le nostre competenze a persone veramente motivate e vogliose di avvicinarsi a questo mondo.

Maggiori notizie sull’associazione


Modalità e periodo di svolgimento delle lezioni

Lezioni teoriche: in VIDEOCONFERENZA e, in via eccezionale, presso la sede operativa (fattoria sociale “Isca delle Donne- Pratola Serra – AV)
Le lezioni in videoconferenza si svolgeranno mediante piattaforma Google Meet.

Lezioni pratiche: presso la fattoria sociale Isca delle Donne -Pratola Serra- AV o presso altre aziende apistiche socie APAS.

Nel caso dovessero verificarsi limitazioni alla circolazione e agli assembramenti legate all’emergenza covid-19 o ad altre emergenze non prevedibili allo stato attuale delle cose, le attività pratiche, che di solito svolgiamo in presenza presso apiari di nostra fiducia, potrebbero essere:

1) posticipate in periodi migliori in ottemperanza alla normativa vigente in materia di sicurezza pubblica e tutela della salute;

2) sostituite con video dirette in apiario sugli argomenti previsti dal corso (in tal caso sarà possibile visionare il video anche in momenti successivi alla diretta). Tali lezioni avranno a tutti gli effetti la valenza delle lezioni pratiche e conteranno ai fini della presenza.

Il corso si svolgerà generalmente nei fine settimana, prevalentemente il sabato ed orientativamente da novembre a settembre con cadenza mensile.

Le date e le modalità di svolgimento delle lezioni verranno fissate in maniera insindacabile dallo staff APAS sia in considerazione del rispetto delle norme, sia in considerazione della stagione apistica.

Pochi giorni prima della partenza del corso, verrà creato un gruppo WhatsApp con il quale i corsisti verranno informati sulle date e sulle modalità di svolgimento delle lezioni.


Programma

Lezione 1 (teoria in VIDEOCONFERENZA) 
Classificazione delle api, morfologia, anatomia e fisiologia; i prodotti delle api.

Lezione 2 (teoria in VIDEOCONFERENZA)
Le attrezzature e l’arnia; l’apiario (criteri di individuazione e gestione); l’apicoltura urbana; le allergie e la gestione delle punture.

Lezione 3 (teoria in VIDEOCONFERENZA)
Le avversità delle api.

Lezione 4 (teoria in VIDEOCONFERENZA) 
Normativa di riferimento: obblighi per l’autoconsumo e per l’azienda; inquadramento fiscale, gestione BDA-R, ecc.

Lezione 5 (pratica)
Gestione primaverile del nido (i passaggi per arrivare al raccolto – controllo della sciamatura).

Lezione 6 (pratica)
La gestione del nido in fase produttiva e prime indicazioni per il contenimento della varroa

Lezione 7 (pratica)
la produzione degli sciami e degli altri prodotti dell’alveare (polline, pappa reale e propoli).

Lezione 8 (pratica in smieleria)
Le caratteristiche di una smieleria; le operazioni di smielatura, le norme del pacchetto igiene e la sicurezza sui luoghi di lavoro; cenni agli adempimenti necessari per la commercializzazione.

Lezione 9 (pratica)
Misure per il contenimento della varroa (dimostrazione pratica); gestione del nido a fine raccolto e operazioni di invernamento (restringimento delle famiglie, alimentazione invernale, trattamenti invernali, ecc.).

NB: l’ordine delle lezioni e degli argomenti del corso è orientativo e potrebbe subire variazioni.


Docenti

Tecnici APAS


Chi può partecipare

I neofiti o coloro che posseggono già alveari ma vogliono approfondire e rinforzare le competenze di base.


Costi

  • 40 € per la tessera socio APAS 2023 (obbligatoria) più un contributo di 210 €;
  • per i soci iscritti prima del 30 luglio 2022 ed in regola con le quote sociali, 40 € per la tessera socio APAS 2023 più un contributo di 140 €.

Nel caso di recessi anticipati, si perdono i diritti relativi alle scontistiche.

Il costo è comprensivo di
:
-tessera associativa (dematerializzata);
-dispense pdf del corso;
-partecipazione, in qualità di socio, a tutti gli eventi che AP.AS. organizza nel corso del 2022-‘23;
-acquisto a prezzi scontati della maschera, dei guanti, della leva e dell’affumicatore;
-fornitura di una lista di contatti per l’acquisto di sciami, arnie ed altre attrezzature;
-possibilità di abbonarsi alla rivista “l’Apis” a prezzo scontato.


Modalità di pagamento

Bonifico su IBAN: IT 43 N 08997 75280 0000000 52511 (Banca di credito cooperativo);
Causale: quota sociale 2023 + contributo volontario corso base 2022-23; cognome e nome del partecipante.
La ricevuta di pagamento dovrà essere inviata all’indirizzo mail apas.campania@libero.i

NB1: è importante che compiliate la causale così come indicato in alto.

NB2: la partecipazione ai corsi e ai i seminari è consentita ai soli soci APAS che sono tenuti al rispetto dello statuto e dei regolamenti; il recesso anticipato dovuto a ragioni personali o al mancato rispetto dello statuto (es. iscrizione ad altra associazione) fa decadere ogni diritto in merito alla partecipazione alle lezioni.

NB3: in caso di recesso anticipato o impossibilità a seguire le lezioni per motivi personali e/o altri motivi, non è previsto alcun rimborso.

Scadenza per l’adesione

Entro il 15 ottobre 2022


Attestati

Verrà rilasciato un attestato di frequenza a coloro che hanno seguito almeno 7 lezioni delle 9 previste.


Numero di partecipanti

max 45 persone; min 15 persone;
il corso è aperto anche a partecipanti fuori regione.

Scarica il MODULO DI ADESIONE che dovrà essere inviato ad apas.campania@libero.it